Oggi apro la mia cucina: autointervista catartica.

La mia colazione Velocissima, purtroppo.. non riesco ad ingurgitare molto appena sveglia! Ma il caffè, tanto tanto caffè, 2 o 3 tazzine entro mezz’ora, a meno che non sia in vacanza o si tratti del Natale.In questi casi, ho più tempo per me, la sveglia suonerà più tardi e avrò tutto il tempo per dedicarmi alla tavola del mattino.

1514959_10204669498689337_7776954983186851384_n

Un posto in casa in cui sgranocchio cose sul divano nelle ore della sera quando tutto tace, spesso in solitaria. In casa nostra ci sono divani ovunque, comodi, grandi, morbidi, distribuiti sui tre piani. potrei vivere forse senza letto, ma senza divano mai. Un divano scomodo è una gran rottura e un bruttissimo investimento sulla serenità di casa.

Un posto della mia città, che amo devo decidere ancora quale sia la mia città, ma si, a Milano, i vicoli di Brera, a Lecco, quella parte di lago che nessuno bazzica. Quando sono in Calabria, che sia inverno o estate, la risposta è il mare al tramonto

IMG_0114

Uno che mi fa soffermare a pensare, ricordare, progettare cose Io penso a cose e ricordo cose, in ogni posto che calpesto. Progetto quando ho la mente libera e quindi in vacanza, durante un concerto di musica jazz, mentre faccio il bagnetto alla mia bimba.

Un posto in cui porterei le persone che amo, attorno ad una tavola imbandita, a parlar di cose Sempre lui: il mare al tramonto, ovunque.

(questo è un tramonto sul mare, scattato anni fa, senza filtri reflex, ma con un semplice i phone 3G)

Back Camera

Non posso vivere senza marmellata di marroni.

IMG_4375

Una mania in cucina la lucina sulla cappa, le mie pile di libri e riviste gourmet, mi picciono le cucine moderne tanto quanto quelle vintage o rustiche di campagna, quelle dei nostri nonni che stanno tornando tanto di moda.

IMG_2646

Quando arriva la primavera, nella mia cucina, fiori ovunque, e in frigo cibi freschi

IMG_5552

 Se fossi un alimento.. sarei un uovo, mille modi per presentarmi, ma sempre elegante. Un uovo, come diceva Oscar Wilde, è sempre un’avventura!

(qui sotto trovate un esperimento riuscitissimo di uovo al tegamino con tanto di spolverata di tartufo, grana e pepe nero. E ricordate che nel caso di uovo al tartufo, deve cuocersi nel calore del burro e non della fiamma che invece, va subito spenta.)

10676176_10204628328180100_5544649187569972285_n

Un piatto la zuppa di pesce.

La mia ultima creazione sto sperimentando con le farine.. e ho creato una sezione del bloggettino e una pagina fb che mi sta dando qualche soddisfazione (collaborazioni, eventi..). Ho creato anche un gruppo di degustazione e lettura che sta prendendo forma, ma incrocio le dita e rimando a tempi nuovi.

Mi piacerebbe cucinare con Cuttaia (amo la Sicilia)

I blog che seguo A Gipsy in the KitchenCavoletto di BruxellesGikiten, Fico e UvaGnam Box

Mi incanta la cucina di.. Pietro Leemann

Per una ricorrenza tra amici, un posto.. una qualsiasi trattoria in riva al mare a Lerici, pochi posti. Io adoro la Liguria ma adoro ancor più Lerici.

Quando sono in pace con me stessa impasto pane o dolci

IMG_4768

Un piatto che ho voglia di provare al più presto I Ramen del mio amico Fabiano Guatteri

Il mio ingrediente magico Il burro

532912_10204439455538402_8977531610124926534_n

L’ultima volta che ho mangiato in un McDonalds qualche settimana fa, ma sia io che mia figlia, oltre le patatine fritte, non andiamo.

Sono dipendente da aperitivi e da tavole ben imbandite, piatti e tazze belle.

IMG_1920

1509813_10204768897254239_4467398302346737729_n

La mia più grande stravaganza gastronomica una pasta alla Franco e Ilde che, unica volta, cucinai con mio padre a pranzo e credo di aver avuto 8 anni. Forse fu anche l’unica volta che mi venne a prendere all’uscita di scuola.

Un nuovo mondo culinario che vorrei sperimentare: sono molto tradizionale, molto legata al cibo tradizionale, alle materie prime, alle lavorazioni con mani esperte, al focolare, alle cotture lente, ma la parte innovativa e sperimentale di me ha un approccio con il cibo differente da quello che è la mia indole e spesso mi affeziono ad una tavola che prevede pietanze e modi di cottura assolutamente differenti dal mio e difficilmente mi stanco di una o dell’altro mondo. Mi sto dirigendo in una nuova dimensione, ultimamente e magari ve ne parlerò presto

IMG_2647

Quando rientro in casa, non entro in cucina senza prima essermi spogliata dell’armatura e della corazza che porti fuori casa, aver buttato tutti i vestiti in lavanderia (le scarpe non entrano mai in casa nostra, non al piano di casa che abitiamo in tutti i sensi), aver indossato la cosa più comoda e morbida e aver infilato le mie pantofole.

Cinque persone che vorrei invitare a cena e cucinar per loro mia nonna che non c’è più, e noi 4 fratelli che torniamo fratelli, nella stessa casa, nella stessa cucina, di 30 anni fa o quasi.

Da chi vorrei un invito a cena dal mio fidanzato,sempre!

Un film gourmet che mi è rimasto nel cuore La cuoca del presidente

Un libro gourmet che mi è rimasto nel cuore La parte tenera”. Il mio fidanzato, invece, adora tutti i libri della Nothomb, non fosse altro, perchè, oltre a scrivere bene, scrive sempre di cibo e vini. Noi non possiamo fare a meno di un vino pregiato, sulla nostra tavola, che sia una sera qualunque, speciale o tra amici. Quando si prende la decisione di aprirne uno, è sempre un ottimo vino.

IMG_4147

Una ricetta per voi: la leggerezza non è sempre una componente negativa della nostra vita. E anche quella dei macaron, non è male: risolvono sempre la giornata!

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s